un libro, un artista, la poesia: disegnare!

“per un artista disegnare è scoprire.

non è soltanto una bella frase, è letteralmente vero.

è appunto l’atto di disegnare che costringe l’artista a guardare l’oggetto che ha di fronte, a sezionarlo con gli occhi della mente e a rimetterlo insieme; o, se disegna a memoria, che lo costringe a dragare la propria mente, a scoprire il contenuto della propria riserva di osservazioni passate.

il disegno è in sostanza un lavoro privato, che ha a che fare solo con i bisogni dell’artista; la statua o la tela “finita” è in sostanza un’opera pubblica, esibita, che ha a che fare in modo assai più diretto con le esigenze della comunicazione.

ne consegue che, dal suo punto di vista, lo spettatore opera un’identica distinzione.

davanti a un quadro o a una statua tende a identificarsi con il soggetto, a interpretare le immagini in quanto tali; davanti a un disegno si identifica con l’artista, usando le immagini per acquisire l’esperienza consapevole di vedere attraverso gli occhi di chi le ha create.” (john Berger)

leggero come un tratto di matita su un foglio di carta ma altrettanto incisivo ed evocativo. bellissimo!

(foto: wikipedia)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in disegno (guardare), ispirazioni (ascoltare). Contrassegna il permalink.

2 risposte a un libro, un artista, la poesia: disegnare!

  1. Lali ha detto:

    ma amico è il tuo blog questo!!! ti seguo 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...