file (documenti) modificabili. teneteli per voi.

interessante puntualizzazione in merito, da parte degli ordini professionali.

in assenza di specifica pattuizione contrattuale, la normativa (codice civile, artt. 2575 e seguenti; l. 633/1941) non prevede l’obbligo da parte del professionista di consegnare al cliente/committente gli elaborati progettuali modificabili (tipicamente i file .dwg, o simili).

il cliente/committente infatti, a fronte del compenso versato al professionista, acquisisce da questo il diritto a realizzare l’opera da lui progettata ed a ricevere gli elaborati grafici a ciò predisposti, non ad ottenere disegni modificabili (prodromici alla definizione del progetto), in quanto essi contengono dati e modalità operative che vanno al di là dell’incarico specifico.

ordine architetti di monza e brianza (http://www.ordinearchitetti.mb.it/NEWS_pagina.asp?ID=1583)

ordine architetti di milano (http://www.ordinearchitetti.mi.it/files/20100804113330-Files%20DWG.pdf)

l’ordine architetti di como suggerisce la seguente nota da specificare sul disciplinare d’incarico: «i file in formato .dwg relativi ai disegni e progetti esecutivi, sono di proprietà esclusiva del professionista. a richiesta, saranno consegnati i soli file in formato leggibile non alterabile» (http://www.ordinearchitetticomo.it/index.php?page=esercizio-professionale).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in normativa (ordinare), professione (lavorare) e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...