GIS e progetto: integrazione futura?

dwg

un’interessante intervista dell’ordine di milano al collega paolo mistrangelo fa balenare un possibile sviluppo futuro dell’inte(g)razione tra amministrazioni pubbliche e progettisti.

si intravede infatti l’opportunità di produrre elaborati grafici totalmente automatici mediante “l’upload di una planimetria disegnata seguendo poche semplici regole di disegno stabilite [con l’amministrazione comunale, ndr], a cui segue l’elaborazione automatica per generare una serie di moduli grafici necessari al fascicolo di documentazione del progetto. dalle planimetrie di inquadramento territoriale sulla base della carta tecnica regionale all’inquadramento catastale. dalla rappresentazione in scale e simbolizzazioni diverse delle planimetrie alla generazione automatica delle quote, dalle tabelle numeriche di dimostrazione delle superfici al calcolo dei RAI, dai gialli e rossi al calcolo automatico del contributo commisurato sul costo di costruzione”.

grazie agli sviluppi dei sistemi informativi territoriali (SIT) e dei geographical information systems (GIS), dopo decenni di cad usati come “tecnigrafi” elettronici è finalmente prevedibile un salto verso il futuro?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in architettura (progettare), disegno (guardare), professione (lavorare) e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...